Peer-to-Peer Bitcoin Trading Tops $95 milioni di dollari come record dell’Africa sub-sahariana in assoluto

I volumi settimanali di trading peer-to-peer di bitcoin hanno superato i 95 milioni di dollari a livello globale, con diversi paesi che hanno registrato nuovi massimi storici per l’anno.

I volumi di trading record hanno coinciso con la settimana

I volumi di trading record hanno coinciso con la settimana più rialzista per le valute crittografiche con il bitcoin (BTC) che ha superato brevemente i $12.000.

Come mostrano i dati di Usefultulips, i volumi di trading di bitcoin peer to peer per la settimana hanno superato l’equivalente di 95 milioni di dollari. La cifra supera i 92,4 milioni di dollari, il più alto valore di volume settimanale nel 2019.

I dati combinano i volumi di trading su due piattaforme di trading peer-to-peer, Localbitcoins e Paxful. Secondo gli stessi dati, il mese di dicembre 2017 ha avuto il più alto volume di trading settimanale mai registrato. Sono stati registrati scambi per un totale di 131 milioni di dollari.

Nel frattempo, una ripartizione dei 95 milioni di dollari per regione mostra che il Nord America è in testa con 28,7 milioni di dollari. Gli Stati Uniti fanno la parte del leone in questa cifra.

La regione dell’Africa sub-sahariana è al secondo posto con 18,3 milioni di dollari di bitcoin scambiati tra pari nel periodo in esame.

Un’ulteriore ripartizione dei 18,3 milioni di dollari rivela che la Nigeria è al primo posto nella regione dell’Africa subsahariana. Secondo i dati, i volumi di scambio di bitcoin tra pari nigeriani hanno superato l’equivalente di 9,8 milioni di dollari. La cifra è leggermente inferiore ai 10,3 milioni di dollari registrati nella settimana precedente.

Il Kenya è un secondo lontano con 3,2 milioni di dollari

Il Kenya è un secondo lontano con 3,2 milioni di dollari di scambi, mentre il volume di scambi peer-to-peer sudafricani ha superato i 2,8 milioni di dollari.

I dati dell’Africa sub-sahariana mostrano anche che i 18,3 milioni di dollari della regione sono i più alti mai registrati. Un notevole aumento dei volumi di trading, iniziato ad aprile, suggerisce che Covid-19 e le misure di lockdown potrebbero aver reso più interessante il peer-to-peer bitcoin trading.

Nel frattempo, l’America Latina e l’Asia-Pacifico sono due regioni con i volumi più alti. Entrambe le regioni hanno scambiato bitcoin per un valore di circa 13 milioni di dollari.

Come previsto, il Venezuela, alle prese con livelli di inflazione record, è in testa in America Latina con quasi 5 milioni di dollari di bitcoin scambiati.

La Colombia è al secondo posto con 3,4 milioni di dollari, mentre l’Argentina, colpita dalla crisi, è al terzo posto con poco meno di un milione di dollari di scambi.

Nell’Asia-Pacifico, Cina e India sono testa a testa con 4,5 milioni di dollari e 4,4 milioni di dollari rispettivamente. Per l’India, la cifra rappresenta un nuovo record assoluto.